Il valzer delle 4 stagioni

Il valzer delle 4 stagioni

Ogni stagione ha i suoi alimenti e le sue pratiche culinarie.

Secondo un recente studio finlandese, un’équipe di ricercatori si è riunita per mostrare il legame tra il cibo e il buon umore. Privilegiare alcuni alimenti per ogni stagione sembra essere uno dei punti chiave.

 

Inverno: la mancanza o la scarsità di luce si traducono spesso in un morale più basso. Ora, come sappiamo, è la luce a fissare la vitamina D, la quale agisce come fattore anti-depressivo. Il sole, quindi, è ottimo per migliorare l’umore. Il problema è che in inverno è piuttosto raro. Qual è dunque la soluzione?

L’olio di fegato di merluzzo! E in generale i pesci ricchi di Omega 3 come le sardine, gli sgombri, le aringhe etc. E chi dobbiamo ringraziare? La scienza! Che ci insegna che questi alimenti favoriscono la diffusione di ormoni come la serotonina, chiamata anche « ormone della felicità ». Quindi, non esitiamo a mangiare sardine in scatola, per insaporire i nostri piatti e fare il pieno di antiossidanti!

 

 

Primavera:

 Arrivano nuove verdure come le cipolle, i piselli, le carote e le rape, ottime fonti di vitamine e minerali. Per mettere in risalto i sapori, pensiamo anche alle spezie e alle erbe aromatiche, piene di antiossidanti!

 

Infine, è importante non lesinare sulla frutta di stagione, rinfrescante e ricca di fibre. Le ciliegie e le fragole sono già in bella esposizione ma ci sono anche le albicocche, le pesche e il rabarbaro.

 

 

Estate: facciamo come la frutta: rimpinziamoci di…sole ( non dimentichiamo però la crema solare! )! È ottimo per la salute e per il morale. Puntiamo sui prodotti di stagione e se possibile locali! Ogni regione ha la sua gastronomia e il suo clima propizi alla coltivazione di vari frutti e verdure. Pensiamo ai meloni del sud o ai fichi d’India! Se partiamo in vacanza, ricordiamoci di gustare i piatti tipici! Il cibo è la cosa più deliziosa di una cultura!

 

E non esitiamo altresì a inventare ricette. Così, il dolce-salato, come ad esempio il tonno all’albicocca, permette di ottenere velocemente un concentrato di vitamine.

 

 

Autunno: è il tempo degli ultimi raccolti nel frutteto o nell’orto. È tempo di far provvigioni, di barattoli di marmellata, di fagiolini, di pomodori secchi… Se siamo abbastanza fortunati da poter raccogliere le noci, è molto giudizioso conservarle per l’inverno. Sono eccellenti per il morale.

L’autunno ci permette anche di approfittare dell’uva in ogni sua forma.

Un buon bicchiere di vino accompagnato da un quadratino di cioccolato: niente di meglio per prepararsi per l’inverno!

Ogni stagione offre così il suo pannello di alimenti: per mangiare in modo vario ed equilibrato, basta orientarsi verso gli alimenti simbolo della stagione.