Consigli per dormire meglio (parte 2)

Per accogliere dolcemente il sonno è importante elaborare una sorta di rito e creare la calma. Ecco gli ultimi consigli per dormire meglio:

11. Concedersi un bagno rilassante: massimo 20 minuti e ad una temperatura non superiore a 38° C.
12. Fare Yoga: per calmare mente e corpo e rilassarsi.
13. Bere una camomilla o una tisana prima di andare a letto: infusione di 5-10 minuti con un po’ di miele per rinforzare il gusto e l’effetto delle piante.
14. Meditare: non è necessario seguire corsi o metodi. Basta sedersi, chiudere gli occhi, respirare profondamente e rilassarsi per 5 o 10 minuti.
15. Indossare un pigiama o dormire nudi: portando vestiti riservati alla notte o svestendosi, viene segnalato al corpo che è ora di dormire e riposarsi.
16. Fare la pipì prima di coricarsi: per evitare di alzarsi durante la notte e interrompere il sonno.
17. Fare della propria camera un tempio della serenità. Alcune regole:
• Evitare l’accumulazione di oggetti e la presenza di apparecchi elettronici.
• Selezionare i colori giusti: pastello o verde o blu.
• Scegliere bene le lenzuola, i copriletto (anti-acari) e cuscini morbidi realizzati con materiale sintetico.
• Orientare il letto, la testa al nord seguendo l’asse nord-sud.
• In inverno non scaldare troppo la camera (18°/20°; utilizzare uno scaldino se si è freddolosi)
• Privilegiare una luce bassa e soffusa.
• Evitare i rumori, le luci (usare tende, coprire la sveglia se è digitale) e la presenza di animali.
• Il letto deve servire solo a dormire (e a fare l’amore!). Evitare di guardare la tv (dove siamo bombardati di immagini e informazioni di ogni tipo) e di lavorare. Spegnere il cellulare.
18. Leggere o ascoltare musica rilassante.
19. Liberarsi dell’ammasso eccessivo di pensieri: immaginare simbolicamente una scatola adagiata sul comodino, nella quale piazzare tutte le preoccupazioni, paure e inquietudini. Fare in un taccuino una lista di tutte le faccende e le attività da compiere per evitare di pensarvi la notte.
20. Redigere una lista di piccoli e grandi momenti di felicità: immortalare istanti sereni e gioiosi vissuti nel corso dell’esistenza o durante la giornata e connettersi su uno di essi prima di addormentarsi.
21. Non provare a dormire: il fatto di tentare, magari contando le pecore, attiva l’attività cerebrale e ritarda l’addormentamento. Meglio rilassarsi e liberare la mente per assopirsi naturalmente.
22. A volte è meglio alzarsi: se ci si sveglia durante la notte senza riuscire a riaddormentarsi, è meglio lasciare la camera e trovare un’attività riposante, nell’attesa del prossimo ciclo di sonno e di coricarsi quando la stanchezza si fa sentire nuovamente.
23. Coltivare la gratitudine: prima di addormentarsi pensare a tre belle cose per le quali si è riconoscenti.

Insomma, pronti a dormire serenamente? Sogni d’oro!